Uncategorized

Sono ormai 147 le vittime di omicidi sul lavoro dall’inizio dell’anno: una vera strage a beneficio dello sfruttamento e del profitto. Il Centro di ricerca ed elaborazione per la democrazia (CRED) coi suoi avvocati e le sue avvocate ha partecipato alla raccolta delle firme per la legge di iniziativa popolare che introduce il crimine di […]

Il CRED chiede che venga respinta la richiesta di estradizione di Julian Assange e ne esige l’immediata liberazione. Unica colpa di Assange e di aver svolto in modo inappuntabile la professione di giornalista, rivelando segreti inconfessabili dei governi e delle grandi aziende multinazionali. Per questo è sottoposto da troppi anni a un vero e proprio

Pubblichiamo la risoluzione adottata dall’Alleanza giuridica globale per la Palestina, di cui fa parte il CRED, sulla storica decisione della Corte internazionale di giustizia che stabilisce misure provvisorie volte a impedire il genocidio dei Palestinesi da parte di Israele. Seguono le versioni italiana, inglese e spagnola della risoluzione. L’ALLEANZA GIURIDICA GLOBALE PER LA PALESTINA SALUTA LA

Pubblichiamo la risoluzione adottata dall’Alleanza giuridica globale per la Palestina, di cui fa parte il CRED, sulla storica decisione della Corte internazionale di giustizia che stabilisce misure provvisorie volte a impedire il genocidio dei Palestinesi da parte di Israele. Segue la versione italiana della risoluzione. L’ALLEANZA GIURIDICA GLOBALE PER LA PALESTINA SALUTA LA DECISIONE DELLA

A seguito dell’attentato terroristico contro il Palazzo di Giustizia di Istanbul la polizia turca ha attaccato l’Ufficio legale del popolo, arrestando gli avvocati Betul Vangölü Kozagacli, Seda Saraldi, Berrak Caglar e Didem Baydar Ünsal. Ne chiediamo il rilascio, dato che gli unici elementi di accusa nei loro confronti sono costituiti dal fatto che uno degli

Il Centro di ricerca ed elaborazione per la democrazia saluta l’iniziativa assunta dal Nicaragua sandinista di iniziare la procedura finalizzata all’intervento della Corte internazionale di giustizia contro le complicità di vari Stati occidentali nel genocidio in atto del popolo palestinese da parte del governo israeliano. La vendita di armi ad Israele, come pure il sostegno

L’ultimo anno risulta caratterizzato da una sostanziale e soddisfacente stabilizzazione del processo bolivariano. Nonostante il persistere delle illegittime sanzioni internazionali che continuano a ledere diritti umani fondamentali della popolazione venezolana, il governo di Nicolas Maduro ha saputo trarre profitto dalla situazione internazionale contrassegnata da un significativo rinculo del l’egemonia occidentale imperniata sulla Potenza statunitense, che

https://twitter.com/yvangil/status/1753134813391810744. Il popolo e il governo della Repubblica bolivariana di Venezuela ringraziano il CRED per la solidarietà mostrata di fronte ai tentativi di colpi di Stato e di destabilizzazione. Nel trentaduesimo anniversario della ribellione popolare capeggiata dal Comandante Eterno Hugo Chavez e nel venticinquesimo anniversario della sua elezione a Presidente, ribadiamo il nostro appoggio strenuo

https://webtv.camera.it/evento/24459 Audizione del CRED alla Commissione dei diritti umani della Camera sugli avvocati ed altri detenuti politici in Turchia/ CRED’s audition at the Human Rights Commission of the Italian Parliament on the situation of lawyers and political detainees in Türkiye

C o m u n i c a t o s t a m p a Il Centro di ricerca ed elaborazione per la democrazia (CRED) ravvisa nell’ordinanza della Corte internazionale di giustizia resa venerdì 26 gennaio relativamente alle misure provvisorie nel caso relativo all’applicazione della Convenzione per la prevenzione e la punizione del crimine