Uncategorized

Il Centro di ricerca ed elaborazione per la democrazia (CRED) ritiene che la richiesta della Procura presso la Corte penale internazionale a tale Corte di emettere mandati di cattura contro Netanyahu e Gallant, due fra i principali responsabili del genocidio del popolo palestinese in atto, costituisca un primo passo cui deve seguire l’impegno della comunità […]

L’ultimo anno risulta caratterizzato da una sostanziale e soddisfacente stabilizzazione del processo bolivariano. Nonostante il persistere delle illegittime sanzioni internazionali che continuano a ledere diritti umani fondamentali della popolazione venezolana, il governo di Nicolas Maduro ha saputo trarre profitto dalla situazione internazionale contrassegnata da un significativo rinculo del l’egemonia occidentale imperniata sulla Potenza statunitense, che

https://twitter.com/yvangil/status/1753134813391810744. Il popolo e il governo della Repubblica bolivariana di Venezuela ringraziano il CRED per la solidarietà mostrata di fronte ai tentativi di colpi di Stato e di destabilizzazione. Nel trentaduesimo anniversario della ribellione popolare capeggiata dal Comandante Eterno Hugo Chavez e nel venticinquesimo anniversario della sua elezione a Presidente, ribadiamo il nostro appoggio strenuo

https://webtv.camera.it/evento/24459 Audizione del CRED alla Commissione dei diritti umani della Camera sugli avvocati ed altri detenuti politici in Turchia/ CRED’s audition at the Human Rights Commission of the Italian Parliament on the situation of lawyers and political detainees in Türkiye

C o m u n i c a t o s t a m p a Il Centro di ricerca ed elaborazione per la democrazia (CRED) ravvisa nell’ordinanza della Corte internazionale di giustizia resa venerdì 26 gennaio relativamente alle misure provvisorie nel caso relativo all’applicazione della Convenzione per la prevenzione e la punizione del crimine

    Lunedì 29 gennaio si è tenuta al tribunale di Budapest la prima udienza del processo a carico di Ilaria Salis, Tobias Edelhoff e Anna Christina Mehwald, a cui abbiamo assistito come osservatori internazionali per il Centro di ricerca ed elaborazione per la democrazia e per l’Associazione europea dei giuristi e delle giuriste per

ll CRED – Centro di ricerca ed elaborazione per la democrazia sarà presente in qualità di osservatore internazionale indipendente , in rappresentanza anche dell’Associazione europea dei giuristi e delle giuriste per la democrazia e i diritti umani nel mondo, con le avvocate Francesca Trasatti e Veronica Scali e con l’avvocato Fabio Marcelli, alla prima udienza

Il CRED e alcuni dei suoi membri hanno sottoscritto la denuncia allegata, firmata da oltre cinquecento avvocati e oltre un centinaio di organizzazioni sociali di tutto il mondo. Invitiamo a sottoscriverla scrivendo alla nostra mail ricercademocrazia@gmail.com, specificando, per quanto riguarda gli avvocati, l’Ordine di appartenenza, per gli altri cittadini, la professione esercitata e per quanto riguarda

Il Centro di ricerca ed elaborazione per la democrazia-Gruppo di intervento giuridico internazionale (CRED-GIGI) piange il compagno Angelo Baracco, esemplare figura di scienziato e combattente per la pace e la democrazia.

Gravi minacce alla vita e alla salute di Abdullah Öcalan:       Appello urgente al Consiglio d’Europa, UE e ONU per una missione ad hoc a Imrali           Un documento di base sulla condizione carceraria di Abdullah Öcalan       luglio 2023   Il leader curdo Abdullah Öcalan e