I mandati di cattura contro Netanyahu e Gallant

Il Centro di ricerca ed elaborazione per la democrazia (CRED) ritiene che la richiesta della Procura presso la Corte penale internazionale a tale Corte di emettere mandati di cattura contro Netanyahu e Gallant, due fra i principali responsabili del genocidio del popolo palestinese in atto, costituisca un primo passo
cui deve seguire l’impegno della comunità Internazionale per la fine dei massacri, la punizione degli altri criminali e delle complicità con Israele, il ritiro delle forze d’occupazione da Gaza e dalla Cisgiordania e l’intervento umanitario su larga scala delle Nazioni Unite per impedire il genocidio.